Musica per matrimonio: un po’ di novità di musica Latina!

Ciao ragazzi, rieccomi qua, dopo una stagione molto densa di soddisfazioni: quest’anno siete stati davvero in tanti a contattarci e confermarci per le vostre feste di matrimonio, e volevamo ringraziarvi di cuore! Ora però è tempo di aggiornamenti musicali, in particolare ci occupiamo di musica latina.

Musica per matrimoni, dalla bachata al raggaeton

Quest’anno abbiamo fatto parecchi matrimoni con gli sposi di origine sudamericana, in cui, come potete immaginare, questo tipo di sound è stato protagonista, ma anche nei matrimoni italiani la musica latina viene richiesta dagli sposi. Di solito, la musica latina ( soprattutto bachata, ma anche Salsa, merengue, raggaeton) è protagonista di una parte della festa di matrimonio, in cui le coppie si lanciano in passi provati alle scuole di ballo, oppure in danze “improvvisate” seguendo il ritmo: non ha importanza, l’obiettivo è quello di divertirsi tutti insieme, non è certo quello di esibirsi in passi perfetti. Ciò non toglie che talvolta abbiamo avuto a che fare con gruppi di invitati che ballano a livello professionale questo tipo di musica, e siamo stati perfettamente in grado di proporre un repertorio adeguato e aggiornato: non siamo fermi agli Aventura di Obsession! Certo, questo pezzo è sempre nel repertorio, così come “Lamento boliviano” e altri capolavori del genere, ma abbiamo a disposizione anche le canzoni delle “nuove leve” Prince Royce, Xtreme, Toby Love, che ascoltiamo subito con la nuovissima El Aire Que Respiro:

E per quanti riguarda il Raggaeton? un genere che ha preso piede anche da noi, con parecchi pezzi forti che si sono avvicendati nel corso degli anni (a partire da Papi Chulo di Lorna), ma oggi vogliamo ricordare – e ascoltare- la ballatissima Limbo dei Daddy Yankee, che abbiamo proposto con grandissimo successo durante il recentissimo matrimonio di Luca e Nubia, a cui è riferita la foto di seguito.

dj matrimoni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quando si parla di musica latina, in realtà bisognerebbe poi allargare il discorso alla latin-pop-dance, ovvero quella di Enrique Iglesias (Bailando), Shakira (da Waka Waka, a Hips don’t lie, passando per Dare-la la) e Ricky Martin per esempio. Anche questo tipo di sound ha una presa forte sul pubblico, e proposto al momento giusto può coinvolgere tutti, anche chi non è un amante in particolare della musica latina. In particilare, come non citare il mitico Pitbull? Dopo Timber, ci sta riprovando con Fireball, costruito attorno a un famosissimo giro di rumba. Eccolo:

Matrimoni d’estate: c’è voglia di dance

DEEJAY PER MATRIMONIO: VOGLIA DI DIVERTIMENTO – Dopo esserci occupati delle ultime tendenze musicali, ovvero del ritorno del sax per i festeggiamenti nuziali questa volta vi proponiamo una selezione più “dance”. Questo è un periodo “caldo” per quanto riguarda i matrimoni: se ne celebrano molti in questi mesi e con l’estate arriva anche la voglia di fare festa, il desiderio di evasione, di divertirsi e ballare i cosiddetti “tormentoni” estivi, i grandi successi, conosciuti da tutti perché molto suonati in radio e nei locali… insomma, la colonna sonora targata “Summer 2014”, che non può mancare nemmeno per la vostra festa di matrimonio.

DA PITBULL A SHAKIRA – Tra i protagonisti della stagione citiamo come leader indiscussi il nuovo di Calvin Harris (Summer), la colonna ufficiale dei mondiali, ovvero “We are one” di Pitbull e Jennifer Lopez,  Shakira, con Dare (la la). Da non dimenticare anche la freschissima (e latinissima) Cola Song della bellissima Inna.

Ma in una festa di matrimonio hanno spazio queste canzoni?

Certamente, anche se dipende molto dal tipo di matrimonio: sicuramente i matrimoni serali e in cui gli invitati sono giovani (quindi con una presenza importante degli amici degli sposi) sono la situazione ideale per una festa di matrimonio con queste canzoni dallo stile piuttosto “dance”, ma una parentesi con questo genere musicale non è da escludere neppure per i matrimoni con un pubblico più “attempato” e tranquilli: si potrebbe per esempio riservare per l’ultima parte della festa un momento con musica di questo genere, dopo aver fatto divertire anche i più grandi con una selezione di musica revival (peraltro sempre apprezzata da tutti).

E PER IL KARAOKE? – I tormentoni estivi però non sono tutti da ballare: per esempio, una delle canzoni in assoluto più richieste, anche per il Karaoke (un tipo di intrattenimento che noi di MatriMusica proponiamo), è “Logico#1” di Cesare Cremonini, e “Un amore così grande” dei Negramaro. In particolare, quest’ultima unisce tutti gli invitati che la cantano in coro, con un effetto davvero coinvolgente ed emozionante.

UN TOCCO DI CLASSE DAL RE DEL POP – Infine, per chiudere, un cenno a una canzone davvero speciale, ritmata, raffinata e allo stesso tempo coinvolgente. E non poteva essere altrimenti, dato che si tratta di un pezzo del re del pop Michael Jakson. Il titolo è  “Love Never Felt So Good” , registrata in versione  demo nel 1983 e pubblicata come primo singolo postumo proprio quest’estate 2014, rivisitata dal produttore statunitense Timbaland. Nel video Michael appare in alcuni vecchi video, come Don’t Stop ‘Til You Get Enough, Billie Jean, Beat It, Thriller, Bad, The Way You Make Me Feel e Black or White… tutti pezzi indimenticabili che vi faranno ricordare le estati di qualche anno fa.

Aspettando la “Happy Wedding Dance”

Ciao ragazzi! Dopo la parentesi di musica italiana (ma torneremo ancora su Sanremo) eccoci qui ad ascoltare un po’ di musica internazionale, in particolare una canzone suonatissima in tutte le radio: Happy di Pharrell Williams.
Uno dei pezzi del momento, che “sprizza gioia da tutti i pori” (d’altronde.. il suo titolo è Happy!), e che ben si presta ad accompagnare il giorno più bello della propria vita! Infatti, già una coppia di sposi di quest’anno (lo scoprirete quando metteremo on line il video) l’ha scelta come wedding dance per il loro matrimonio… complici gli amici che faranno un’ “incursione” come nel video di JK Wedding (guardalo QUI), che ha fatto letteralmente impazzire la rete.
Happy di Pharrell Williams è anche la colonna sonora di due ragazzi americani, David e Lindsay, che, eccitati per il loro prossimo viaggio di nozze in Giamaica ad aprile, hanno deciso di condividere questa emozione con tutti in un modo divertente e creativo: eccolo
————————————————————————-————————————————————————

Musica romantica per S.Valentino… e per il tuo matrimonio

DAL TUO DJ PER MATRIMONIO, ALCUNE IDEE PER GLI INNAMORATI

Ciao ragazzi (e soprattutto, ragazze)… San Valentino si avvicina mooolto rapidamente e non vorrete farvi trovare impreparate sulla canzone da dedicare al vostro Lui o alla vostra Lei!
Per trovare alcune idee musicali interessanti, e per votare la canzone che ti piace di più, ti consiglio si seguire Love Clash, il concorso per eleggere la  sonora del tuo San Valentino 2014!
Delle 30 canzoni proposte inizialmente, oggi ne sono rimaste in gara  16, scegli quella che preferisci!. Eccole:
Marco Mengoni “L’Essenziale”, Miley Cyrus “Wrecking Ball”, Modà “Non E’ Mai Abbastanza”, Emma “L’Amore Non Mi Basta”, One Direction “Story Of My Life”, Rihanna “Stay”, Rihanna ft. Shakira “Can’t Remember To Forget You”, Beyoncé “XO”, Alessandra Amoroso “Fuoco d’Artificio”, Justin Bieber “All That Matters”, Lana del Rey “Summertime Sadness”, Laura Pausini “Se Non Te”, Ligabue “Tu Sei Lei”, Katy Perry “Unconditionally”, Avril Lavigne “Let Me Go” e Britney Spears “Perfume”

Ma come si partecipa al concorso Love Clash?

loveclash

Semplice, basta andare sulla pagina dedicata http://loveclash.mtv.it/ e cominciare a votare! Il primo round chiude il 4 febbraio alle 11, ma la selezione va avanti fino al giorno di San valentino quando sarà decretata la canzone vincitrice.

E tu quale canzone d’amore preferisci?

DA SAN VALENTINO AL TUO MATRIMONIO

Tra l’altro, una delle canzoni che partecipano al contest, potrebbe proprio essere il pezzo che ti accompegnerà il giorno del matrimonio, perché no? Sono canzoni (quasi tutte) molto romantiche e ben si presterebbero per esempio al primo ballo degli sposi, oppure per il taglio della torta… vai su  http://loveclash.mtv.it/  e fammi sapere! Ciao!

Un Matrimonio musicale di massa… in diretta TV

C’è stato anche il matrimonio di massa a questa edizione 2014 dei Grammy Awards, che dal punto di vista musicale ha visto trionfare i francesi Daft Punk, come abbiamo scritto QUI.

UN INNO ALL’UGUAGLIANZA
La cantante hip-hop (e attrice) Queen Latifah, sulle note di “Same Love” del  duo Macklemore & Ryan Lewis (già diventato inno “ufficiale” dei matrimoni tra coppie dello stesso sesso) ha celebrato in contemporanea il matrimonio di ben 34 coppie, tra cui alcune omosessuali. Macklemore & Ryan Lewis hanno dichiarato che il loro obbiettivo era quello di comunicare un messaggio di uguaglianza anche per quanto riguarda il matrimonio: “tutte le coppie hanno diritto alla stessa identica cosa”. E al termine dell’esibizione ha fatto il suo ingresso sul palco anche Madonna con cappello da cowboy che ha cantato Open your heart a evidenziare il contenuto della speciale cerimonia.

 

 

Musica per il tuo matrimonio: scegli tra i premiati dei Grammy Awards!

I Daft Punk hanno fatto man bassa!

Sono appena terminate a Los Angeles le premiazioni dei Grammy Awards, trasmessi dalla rete televisivaCBS. Si tratta è uno dei premi più importanti degli Stati Uniti, l’equivalente dei premi Oscar nel mondo del cinema. Li hai visti anche tu?

I vincitori della serata sono stati tanti, anche perché le categorie erano molte:  30 generi musicali, dal pop al gospel all’hip hop.

Però a trionfare davvero, portandosi a casa una bella collezione di statuette che rappresentano un grammofono, sono stati sicuramente i Daft Punk che hanno portato a casa ben cinque Grammy (tra cui Album of The Year con “Random Access Memories” e Record of the year con “Get Lucky”). Paul Williams, storico produttore che ha curato l’ultimo album dei Daft Punk, ha scherzato, sul palco, dicendo: “In passato, quando bevevo, mi immaginavo cose che non c’erano e di cui avrei avuto paura. Poi sono diventato sobrio e due robot mi hanno chiamato e chiesto di fare un album”.

Beh, parentesi goliardica a parte, con questo premio senz’altro “Get Lucky” è stata eletta la canzone dell’anno, e devo dire che nei mesi passati, ma ancora oggi, non manca quasi mai alle Vostre feste di matrimonio… anche in versione lounge! E’ molto bella, l’avete sentita?

 

PREMIATI ANCHE TRE ARTISTI MOLTO GETTONATI PER LE FESTE DI MATRIMONIO
Oltre ai Daft Punk, volevamo anche segnalarti tre artisti molto richiesti per le feste di matrimonio: l’onnipresente Michael Bublé, che spesso proponiamo anche con i suoi vecchi successi come “Sway“, si è aggiudicato con To Be Loved  la categoria miglior album tradizionale. E poi ci sono anche due donne davvero “al top”: Rihanna ha portato a casa il suo “Grammy” per il miglior disco Urban-Contemporary, Alicia Keys per il miglior album R&B. Entrambe le proponiamo spesso: Alicia per il sottofondo per le cene, per esempio (è molto “cool” e raffinata) mentre Rihanna per scatenare i più giovani in pista!

E tu inviteresti al tuo matrimonio uno sconosciuto?

2

ATTENZIONE AGLI INTRUSI! ECCO COME EVITARLI…

Ciao, ti aggiorno con un articolo molto utile, che parla di una delle paure più frequenti tra gli sposi: “e  se si “imbucasse” un perfetto sconosciuto alla festa di matrimonio?” E’ uno degli incubi peggiori delle spose (e degli sposi), che però, spesso, ahimé si verifica… e questo intruso in molti casi è il musicista e il DJ!

UN DJ PER MATRIMONIO… SU MISURA
Ebbene sì, l’avrete visto anche voi in occasione di tante feste di matrimonio a cui avrete assistito… quel DJ dietro la consolle che rimane un perfetto “estraneo”, o, peggio, un vero e proprio disturbatore! Sì un disturbatore che “spara” la musica al massimo durante il pranzo o la cena e magari sbaglia la canzone d’ingresso degli sposi. Oppure il classico DJ che si “eclissa”, mette su una compilation con l’ iPod e non interagisce minimamente con sposi e invitati (sono tutte situazioni reali… a cui ho assistito!!!). Ma come difendersi da questi personaggi? Come riconoscerli PRIMA?

images

Beh, non affidate la musica per il vostro matrimonio a uno sconosciuto, ma affidatevi a chi ha anni di esperienze e decine di feedback positivi. Scopri i pareri dei nostri clienti dalla loro voce QUI. Vi renderete conto che il progetto Matrimusica ha come obiettivo numero uno la “sintonizzazione” con le esigenze dei clienti. Il nostro motto è “Musica personalizzata e animazione coinvolgente per la tua Festa di Matrimonio”. Questa è proprio la filosofia che sta alla base di tutto…la Festa di Matrimonio noi la interpretiamo come un “vestito da cucire su misura”. Inoltre, la regia dell’evento è continua: niente pause, il DJ rimane sempre in consolle, per gestire al meglio la situazione e per soddisfare eventuali richieste degli invitati: l’interazione con il pubblico è fondamentale! Ogni canzone e ogni intervento sono perfettamente adeguati alla situazione e al momento: niente playlist preconfezionate uguali per tutti i matrimoni! Altro aspetto importante del servizio è la padronanza tecnica, una carta vincente che ci differenzia dalla massa di dilettanti che si propongono sul web.

3

 

 

 

MUSICA PER MATRIMONIO: QUALCOSA STA CAMBIANDO!

IMG_2216MUSICA PER MATRIMONI: L’EVOLUZIONE DEL RUOLO DEL DJ

La musica per il  matrimonio è da sempre (o quasi) un elemento importante per la buona riuscita del ricevimento. Con il tempo, però, è cambiata molto… Una volta era affidata ai “complessini” che suonavano (davvero) dal vivo, con alcuni vantaggi, ma anche limiti (per esempio, un repertorio limitato, volume alto anche durante i momenti in cui servirebbe solo un sottofondo, formazione di parecchi elementi, che occupa tanto spazio e altro…) sostituiti, ahimé, nel corso degli anni (parliamo degli anni 80 e inizio 90), dai “fintimusicisti che lavorano (spesso) come solisti e si limitavano a far finta di suonare una tastiera, ma usavano in realtà delle basi preregistrate (con suoni orrendi, molto di frequente) e si improvvisavano cantanti, rovinando spesso dei capolavori… con disappunto degli sposi e degli invitati. E purtroppo, questa figura è ancora molto presente sul mercato… anzi, forse ancora di più.

Sul finire degli anni 90 invece si è affacciato un nuovo tipo di servizio, quello del DJ per matrimonio.

Fino a una ventina di anni fa (e anche meno) il DJ veniva associato solo alle discoteche, ma  la situazione è cambiata. Alcuni DJ, si sono focalizzati nella musica per  feste private e matrimoni (noi di Matrimusica® siamo stati tra i primi a crederci al 100% e sviluppare la nostra professionalità di Wedding DJ, secondo il nostro METODO), andando ad operare in settori una volta monopolizzati dai cantanti. Ma Perché?

Il primo vantaggio è senza dubbio quello di poter contare su una impareggiabile versalità. Infatti, il DJ può passare rapidamente da un genere all’altro, seguendo la pista, per accontentare sposi e invitati di ogni età, senza pause inopportune (si rischierebbe di bloccare il momento di euforia e divertimento). Senza contare poi che la musica da ballare è sempre più bella in versione originale… non c’è niente da fare, specie se si parla di musica dance recente (tipo i Black Eyed Peas, Lady gaga, Bob Sinclar, David Guetta e altri) dove le voci e i suoni sono piuttosto “elettronici”.

Alcuni sposi poi ci hanno chiesto  la loro canzone (per il primo ballo e per l’ingresso nel ristorante) in versione originale, anche quando ci capita di essere affiancati da un cantante. Anche qui, c’è un motivo (spiegato… da voi sposi, peraltro): per fare emergere  il ricordo di un momento importantissimo della vostra vita (la canzone sulle cui note avete ricevuto, o fatto, la proposta di nozze) il suono deve essere il medesimo, altrimenti si può assistere anche a una buona esibizione di un cantante, ma senza che si “accenda” quel meccanismo del cervello che ci permette di rivivere le emozioni di quel momento unico! Certo, è strano, ma vero.

MUSICA PER IL MATRIMONIO, IL DJ  E’ ANCHE PSICOLOGO

Il  DJ professionista dovrebbe avere davvero quello che si  chiama il “sesto senso”, per capire quando è arrivato il momento di coinvolgere gli invitati con il genere giusto al momento giusto, senza “stancare”, e può passare con destrezza dalla musica raffinata per un aperitivo di classe ai balli di gruppo. Ovviamente, per fare questo, ci vuole cultura musicale e esperienza sul campo. Due doti non comuni, che a noi vengono sempre riconosciute. Non ci credi: leggi le testimonianze degli sposi QUI.

E per l’animazione? Io e i miei collaboratori siamo sicuri che la musica al vostro matrimonio sia importantissima, ma lo sia altrettanto l’interazione con il pubblico. Con l’uso del microfono, senza essere invadenti, creiamo quel clima di festa e positività, sottolineando i momenti chiave del ricevimento con simpatia e entusismo, anche con i giochi. Il nostro stile, però, è flessibile, se gli sposi gradiscono un intervento dello speaker minimo, no problem: il nostro obiettivo è sempre quello della massima soddisfazione di chi ci ha ingaggiato e di tutti, ma proprio tutti, gli ospiti. da 0 a 100 anni!

E se volessi abbinare un cantante?

Talvolta, potrebbe essere una soluzione interessante… abbiamo dei cantanti professionisti con cui abbiamo già lavorato, per arricchire il ricevimento. I cantanti, però, devono fare i cantanti! Solo nterventi mirati, specie nella prima fase del ricevimento, e, nota fondamentale, sempre coordinati con quelli del deejay che fa da regia  all’evento. Solo in questo caso, il buon risultato è garantito!

Ti invitiamo ad approfondire l’argomento nella sezione “COME LAVORIAMO“, dove ti mostriamo davvero come ci “muoviamo” sul campo per rendere speciale il tuo matrimonio! A presto, Jody

"Gentleman": il nuovo tormentone di PSY al tuo matrimonio!

Ti ricordi Gangnamstyle (ne parlavamo QUI)? Ecco ora il nuovo video, “Gentleman“, del coreano più pazzo e simpatico del mondo, PSY, che ha gia’ collezionato oltre 81 milioni di visualizzazioni su YouTube, a un giorno dal lancio. Un risultato che brucia tutti i record, e che fa pensare che questa canzone dance possa diventare davvero un grande successo.
UN BALLETTO IRRESISTIBILE DA COPIARE AL TUO MATRIMONIO!
 
I suoni e lo stile del pezzo sono piuttosto simili al precedente Gangnamstyle, ma la coreografia del video è ancora più irrestibile! Il movimento di bacino sarà davvero un tormentone, pronto a esplodere in tutte le feste di matrimonio e nelle discoteche di tutto il mondo. Già immagino gli sposi e gli invitati che si lanciano in questa danza indiavolata, non vedo l’ora di proporlo in occasione dei prossimi matrimoni, e vi saprò poi documentare il tutto con foto e video. Invitandovi a guadare il simpatico clip, vi ringrazio e ci sentiamo mooooolto presto ;-). Ciao, JODY

 

Harlem shake al tuo matrimonio?


Ebbene sì, dopo il tormentone di Gangnam Style è arrivato l’Halem Shake! Come tutti i tormentoni sarà destinato ad accompagnare le feste di matrimonio della prossima stagione? Probabilmente sì! Già immagino l’Harlem Shake come colonna sonora per l’ingresso degli sposi accompagnati dagli amici più festaioli, che si dimenano come nel video! Ovviamente il vostro dj per matrimonio preferito ha già comprato su i-Tunes la canzone in questione, ed è pronto a suonarla! Come sempre, dipende dalla situazione: in una festa di matrimonio con parecchie persone non più giovanissime non è sicuramente il pezzo più indicato, ma se c’è la compagnia giovane e “giusta”… beh, allora è un’altra storia! 🙂